Il Museo della Fotografia Storica e Contemporanea ha sede a Caltagirone nella Palazzina San Luigi di proprietà della Provincia Regionale di Catania ed occupa tutto il primo piano dell'edificio. È la prima struttura dedicata alla fotografia a sud di Roma.

Il Museo propone di spiegare come la fotografia corrisponda alla necessità di conservare ciò che sta scomparendo e di riportare nel presente ciò che sta nel passato. Il Museo ospita stampe realizzate con diverse tecniche fotografiche: dagherrotipi, calcotipie,ambrotipi, carte salate, albumine anche colorate, cianotipie, megaletoscopie, stampe al collodio, stereoscopie e stampe al bromuro d'argento.

Sono presenti opere di: Marville, Righi, Philipot, Sommer, Nadar, Brogi, Alinari, Mac Pherson, D'Alessandri e molti altri che riflettono la fotografia dell'Ottocento.

Tra gli autori siciliani sono presenti:Incorpora, Tommaso Leone, La Mantia, D'agata, Nicotra e anche diversi studi fotografici tra i più noto in Sicilia.

Il percorso museale segue tre diversi itinerari. Il primo vede la fotografia come “invenzione fatale” e segue la sua evoluzione attraverso le prime tecniche fotografiche e i primi usi della fotografia. Il secondo itinerario introduce il tema del viaggio, del ritratto e del paesaggio in cui le testimonianze fotografiche dell’Ottocento e Novecento consentono di capire la funzione sociale e artistica della fotografia. Il terzo itinerario si incentra sulla cronaca di fatti bellici, che riguardano la guerra coloniale di Etiopia, e sui disastri naturali come il terremoto che colpì Messina nel 1908.

0933 54567 0933 54567
Orario
Tags

Servizi

  • Biglietto intero: € 2,00 - Biglietto ridotto: € 1,00
  • Apertura invernale (dal 1 Novembre al 31 Maggio): dal Martedì alla Domenica dalle 09.00 alle 17.00 (ultimo ingresso h. 16.00) - Lunedì chiuso per l’intera giornata. Apertura estiva (dal 1 Giugno al 31 Ottobre): dal Martedì alla Domenica dalle 10.00 alle 18.00 (ultimo ingresso h. 17.00) - Il museo è aperto anche nei seguenti giorni festivi : 6 gennaio (epifania), 25 aprile (festa della liberazione), 2 giugno (festa della Repubblica), 8 dicembre (Immacolata concezione), 26 dicembre (Santo Stefano).